Il XV e il XXI secolo si incontrano: la "Testa d'orso" di Leonardo Da Vinci rinasce nel metaverso di Hackatao

Breezy Art
Jul 2, 2021 3:56PM

Questa è la storia del continuum dell'arte: una forza superiore che non conosce età né luogo. Un racconto sull'arte più contemporanea, un tempo conosciuta come arte rinascimentale, oggi chiamata crypto art.Eleonora Brizi

L'idea principale alla base di questa "collaborazione" tra Hackatao e Leonardo Da Vinci è il concetto di continuum, lo schema senza fine del frattale, la connessione continua, la circolarità infinita, l'eternità indivisibile dell'arte.

Questa non è la storia di come noi appassionati ed esperti d'arte, abbiamo sempre cercato di classificare l'arte e dividerla in compartimenti per il nostro piacere.

Questa è la storia di come l'Arte, che tanto amiamo e adoriamo, sia una forza superiore che non conosce età né luogo.

E così, guardando attraverso il continuum dell'universo e della vita, abbiamo estratto un racconto che risale al lontano 1500 e arriva fino ai giorni nostri. Un racconto sull'arte più contemporanea, un tempo conosciuta come arte rinascimentale, oggi chiamata crypto art.

Come “veramente meraviglioso e celeste fu Leonardo”, sperimentatore e inventore, era alla ricerca del nuovo e assetato di conoscenza; così il duo Hackatao ha sperimentato la tecnologia, credendo in nuovi mezzi di espressione artistica e in nuove forme di governo per il mondo dell'arte e la società.

L'opera “Testa d’orso” di Leonardo rinasce oggi nel metaverso, attraverso l'arte di Hackatao, manifestandosi nella sua natura digitale.

Mentre Leonardo passa la vita alla ricerca della verità, Hackatao dà la possibilità alle sue creazioni di prendere vita e diventare “reali”.

L'orso viene letteralmente “hackerato” da Hackatao e trova la sua eterna seconda vita, rimanendo per sempre inciso nel flusso inconscio dei loro disegni onirici.

L'intero processo di perpetuazione è reso possibile grazie all'aiuto della tecnologia.

Come un cordone ombelicale, la Realtà Aumentata collega inscindibilmente il disegno su carta di Leonardo e il modello 3D ricoperto dai disegni digitali di Hackatao.

D'ora in poi, in qualsiasi momento, persone da tutto il mondo potranno utilizzare i propri dispositivi digitali - come cellulari o ipad - per scansionare “l'orso” di Leonardo attraverso l'utilizzo di un'App e godersi quest'ultimo animarsi sui propri schermi.

Le due anime dell'orso, fisica e digitale, non si separeranno mai più. Non esisteranno l'uno senza l'altro, l'AR li terrà insieme, che si tratti del disegno originale di Leonardo da scansionare tramite l'AR Aria App o della sua riproduzione digitale su internet, social e siti web, o della sua foto stampata su un catalogo. Ovunque comparirà l'immagine di “Testa d'orso”, così come la sua essenza digitale, firmata Hackatao.

Il passaggio dal disegno di Leonardo, attraverso la testa mappata in 3D, ai disegni digitali finali di Hackatao, ricorda un'onda. La pelliccia dell'orso è fluttuante, e si ispira dai numerosi studi che Leonardo ha fatto su elementi naturali come l'acqua e l'aria.

Anche durante questa metamorfosi molto tecnica dal fisico al digitale, l'attenzione verso la natura accomuna Leonardo e Hackatao. L'osservazione meticolosa di quella natura, l’autoapprendimento, la ricerca di risposte nell'esperienza e la sperimentazione con essa.

Nell'ultima parte dell'animazione, l'orso apre la bocca e noi entriamo nelle sue fauci. E’ il tunnel dell’ "eterno ritorno" mentre l'animazione è sempre in loop.

Hackatao, Hack of a Bear, 2021

È un tentativo di Hackatao di fungere da “conduttore” per l'Arte, di mettere al suo servizio i mezzi più contemporanei di espressione creativa e di adempiere ai propri doveri di artisti per perpetuarla.

Mentre fluttua e fluttua nel flusso infinito dei motivi di Hackatao, forse l'Uomo Vitruviano appare in forma di donna, forse la Monnalisa è un Podmork, forse l'Ermellino è un feto che abbraccia la sua Signora madre.

E forse è ora, come ha fatto Leonardo per tutta la vita, di "cambiare prospettiva".

Speriamo che lo spettacolo ti sia piaciuto.

Eleonora Brizi

Breezy Art
Get the Artsy app
Download on the App StoreGet it on Google Play
Jenna Gribbon, Luncheon on the grass, a recurring dream, 2020. Jenna Gribbon, April studio, parting glance, 2021. Jenna Gribbon, Silver Tongue, 2019