Jalal Sepehr, ‘Red Zone’, 2013-2015, Officine dell'Immagine